Macaco del Giappone: l’esperimento con le patate dolci

Macaco dalla faccia rossa, macaco giapponese o scimmia delle nevi. Sono tanti i nomi usati per identificare la Macaca Fuscata, una scimmia che appartiene alla famiglia delle Cercopithecidae. Vivono soprattutto in Giappone (dove è spesso chiamata semplicemente Saru)e, a differenza dell’orango del Borneo sono delle ottime nuotatrici, possono percorrere senza fermarsi più di mezzo chilometro. Amano immergersi nelle sorgenti di acqua calda per sopportare meglio il freddo. Vivono dove la neve è presente per diversi mesi all’anno, riesce a sopportare i -20°C!

Caratteristiche del Macaco giapponese

Il colore della loro pelliccia varia dal grigio al marrone e le facce sono rosse. Lo spessore del pelo aumenta e cala in base alla temperatura. Il maschio pesa all’incirca 11 chili ed è alto 57 centimetri mentre la femmina pesa solo 8 chili ed è alta 52 centimetri. Il peso comunque varia in base alle zone. Dove fa più freddo pesano di più rispetto a dove fa più caldo. La coda non supera i 10 centimetri di lunghezza. Macachi gipponesi maschio passano molto tempo a terra, le femmine di più sugli alberi. Si muovo principalmente a quattro zampe.

Macaco del Giappone, un animale estremamente intelligente!

Un interessante esperimento fatto dai ricercatori che studiano questa specie dimostra non solo l’intelligenza di questi animali, ma anche come l’imitazione può portare al miglioramento sociale. Gli studiosi lasciarono ai Macachi che vivevano a Koshima Island delle patate dolci da mangiare. Una femmina di questa specie di nome Imo lavò il suo cibo in un fiume invece di spazzolare via la terra come le altre. Le altre un po’ alla volta hanno imitato il loro comportamento. Tale gesto si è poi trasmesso anche nelle successive generazioni. Tutte quante impararono a lavare il proprio cibo, tranne i membri più ansiani del gruppo.

Abbiamo visto che queste scimmie amano fare lunghi bagni in sorgenti d’acqua calda e sono dedite anche al divertimento. Realizzano palle di neve da tirarsi!

Dove vive il Macaco Giapponese?

Si trova sue tre grandi isole giapponesi, Honshu, Shikoku e Kyushu. Altre vivono sulla penisola di Shimokita, senza contare i piccoli gruppi che vivono sulle isole minori del Giappone. Viene stimato che ci sono circa 114.000 macachi giapponesi. Alcuni macachi vivono in zone molto calde, altre in quelle molto freddi.

E’ una specie che si muove di giorno. Durante l’inverno nelle zone fredde mangiano tra le 2 alle 4 volte ogni giorno, mentre d’estate diminuiscono e passano tra le 2 e le 3 volte. I macachi che vivono nelle zone calde dividano in parti quasi uguali il tempo d’inattività, di viaggio, di toilettatura e di alimentazione.

I macachi dormono sugli alberi di solito, ma alcune volte le possiamo vedere stese per terra o su delle rocce. D’inverno dormono strinte insieme accucciate su dei terreni.

Il loro habitat è stato a lungo minacciato dall’uomo. Prima della seconda guerra mondiale venivano usati i legni per costruire i carburanti e inoltre veniva effettuata la caccia. Oggi a causa dell’inserimento di piantagioni di legname che distrugge il loro ambiente. I macachi comunque non hanno paura degli uomini e non è raro vedere queste scimmie nelle aree rurali e urbane.

Il gruppo sociale dei macachi

I gruppi sono matriarcali. Le femmine restano a vita nel loro gruppo nativo, mentre i maschi vanno via prima di aver raggiunto la maturità sessuale. Chi è andato via da poco tende a volte a formare gruppi temporanei maschili, in attesa di trasferirsi in un gruppo nuovo. Possono cambiarli quando desiderano. In ogni caso sono i maschi a dominare, vista la presenza di un maschio alfa. Il nuovo maschio alfa subentra quando: quello prima lascia il posto, muore, perde il suo posto o il gruppo si divide, lasciando quindi uno dei due scoperto. Alcuni gruppi sono dovernati da una femmina e il rango è ereditario da parte materna.

Durante la stagione degli amori maschio e femmina formano un legame. Oltre ad accoppiarsi riposano, mangiano e si muovo insieme. Il tutto per circa sedici giorni. Le femmine in una stagione possono avere fino a quattro compagni. I maschi dominanti si accoppiano di più di quelli inferiori, che cercano tra l’altro di spodestare. E’ la femmina che decide quando l’accoppiamento può avvenire.

Quando il macaco femmina deve partorire, si sposta verso la periferia e cerca un luogo appartato. I piccoli quando nascono hanno capelli castano scuro e dop circa 5 settimane di vita mangiano il loro primo cibo solido ma lo svezzamento vero e proprio avviene diversi mesi dopo. Le prime quattro settimane le passa sulla pancia, dopo sulla schiena per circa un anno, anche se in realtà dopo tre o quattro mesi ha già la possibilità di muoversi autonomamente. In alcuni gruppi anche i maschi si prendono cura dei cuccioli.

Il macaco del Giappone è onnivoro. Mangia molte piante, ma anche cortecce e insetti. Amano in particolare la frutta e le foglie mature, ma possono nutrirsi anche di invertebrati, funghi e felci.

Tags:

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *