Formiche nomadi, uno stile di vita senza radici!

Sono formiche nomadi quelle specie che passano la maggior parte della vita a spostarsi per cercare il cibo. Sono insetti particolarmente aggressivi. Vengono realizzati solo dei nidi temporanei durante le fasi sedentarie, così che la regina possa deporre le uova. Non appena le uova si sono schiuse e le formiche sono diventate adulte e capaci di sopportare periodi di migrazione, abbandonano il nido e partono spostandosi continuamente.

La regina si muove con tutte le altre formiche ma viene sempre protetta dalle operaie, le quali si occupano anche di cacciare i piccoli animali. Le Leptogenys ad esempio, si nutrono di particolari dipi di crostacei. Numerose le specie di formiche nomadi, vediamo le più conosciute quali sono.

Specie di formiche nomadi

  • Pheidologeton: le formiche nomadi operaie di questa specie sono differenti dalle altre. Fanno razzie e sono solite realizzare formicai per passarci un tempo superiore rispetto alle altre. Queste formiche non sono comuni in Europa, ma in Africa, Asia e Australia.
  • Amblyoponinae: gli occhi sono molto piccoli o assenti. Hanno un pungiglione molto sviluppato. Sia le regine che le operaie si nutrono dei fori nel corpo delle larve, per prelevare l’emolinfa. E’ una forma di cannibalismo non distruttivo, vengono infatti soprannominate le formiche vampiro. E’ presente in varie parti del mondo, in particolare quelle temperate e tropicali. La troviamo in Argentina, Australia, alcune parti dell’Asia, nel Madagascar etc.
  • Leptanillinae: alcune di queste formiche sono nomadi. Piuttosto chiare e molto piccole, le colonie sono composte da alcune centinaia di individui. Si cibano di artropodi. Alcune delle loro regine sono alate.
  • Ecitoninae: Esteticamente molto simili alle Amblyoponinae. Come le formiche nomadi non realizzano nidi permanenti. Li abbandonano dopo che le uova deposte si sono sviluppate, diventando individui adulti. Nella migrazione sono presenti milioni di individui. Predano invertebrati, mangiano soprattutto lepidotteri, ma possono mangiare anche coleotteri, blatte e ragni. Alcune volte mangiano semi, frutti e fiori.

Formiche nomadi clonali, pena di morte e anarchia di facciata

Appartiene al genere Cerapachys. Queste formiche meritano un paragrafo a parte. Per prima cosa, a differenza delle altre, non ci sono ne formiche operaie ne una regina. Tutte quante le formiche possono deporre le uova. Allevano poi le proprie larve.

La particolarità è che questi insetti, praticano la pena di morte. Vanno incontro a questo destino gli individui che violano le regole. Come ad esempio quando una di loro depone le uova quando non deve farlo. Le altre la emarginano e dopo la colpiscono fino ad ucciderla. Tutto questo serve a mantenere l’ordine nella collettività.

Fonte foto: Wiki

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *