Scorpione, velenoso e temibile. Tutto ciò che c’è da sapare

Nel regno animale è sicuramente una delle creature da cui l’uomo si tiene bene alla larga. Nel mondo ne sono presenti 2000 specie circa, la grandezza, il colore, la tossicità del veleno sono tutti aspetti che cambiano in base alla tipologia di scorpione. Sono ubicati in varie parti del mondo e a seconda della zona di origine si possono rivelare letali, in quanto il loro veleno agisce in poco tempo. Il loro aspetto tipico facilmente li fa riconoscere con quella coda munita di pungiglione, le zampette laterali e le 2 chele poste nella zona anteriore del corpo.

Descrizione dello scorpione

Lo scorpione nella maggior parte dei casi non è una creatura di grandi dimensioni. Infatti misurano pochi centimetri. Naturalmente vi sono anche alcune specie giganti, come il “lungacoda”. Si tratta di uno scorpione sudafricano che può superare i 20 cm di lunghezza, denominato dagli esperti Hadogenes troglodytes. Tornando a parlare di queste creature si presentano con il corpo dalla forma allungata e zampe laterali poste proprio come quelle dei ragni (sono 8 per la precisione). Fanno entrambi parte della famiglia degli aracnidi. La coda è sempre molto lunga, questo perché costituisce la loro arma di difesa e di caccia. Questa parte del corpo è segmentata e giunge al termine con il pungiglione, il quale è in grado di iniettare il suo veleno.

Le tenaglie, ovvero le chele dello scorpione, possono essere grandi o piccole e questo indica la pericolosità dell’animale. Infatti gli esperti informano che uno scorpione con il pungiglione più grande delle chele è più velenoso di quelli presenti in circolazione di solito.

Dove vivono gli scorpioni?

In risposta alla domanda dove vivono gli scorpioni, possiamo dirvi praticamente in tutto il mondo. Infatti sono disponibili in Europa, Asia, sud America e Africa. Gli scorpioni vivono dappertutto e possono nascondersi sotto foglie, rocce, nell’erba e così via…. Sono tipici (in merito alla specie e il luogo d’origine) nelle caverne, nel deserto, nelle foreste e nelle savane. Pensate che questi esseri sono stati riscontrati anche sull’Himalaya a migliaia di metri di altitudine.

Curiosità sugli scorpioni

Le curiosità rivolte a questi piccoli, e spesso pericolosi, animali arricchiscono la loro notorietà. Possiamo dire che in ambito di misure madre natura si è veramente sbizzarrita, dato che vi sono scorpioni lunghi molti centimetri e altri solo alcuni millimetri. In quest’ultimo caso un esempio perfetto è senza dubbio il Microtityus fundora, uno scorpione di circa 12 mm di lunghezza. Sono anche stati ritrovati scorpioni lunghi circa 100 cm ma si trattavano di fossili, appartenenti al genere Brontoscorpio.

L’esposizione verso determinate frequenze di ultravioletti rende questi animali luminescenti. Se capita di trovare uno scorpione è consigliato cambiare aria. Questi esseri non si tirano indietro quando si tratta di pungere chiunque sia reputato per loro “una minaccia”.

Scorpioni velenosi in Italia?

Gli scorpioni sono tutti velenosi e nelle numerose specie presenti sulla terra si nascondo anche quelle pericolose, ovvero da evitare assolutamente. Per quanto riguarda l’Italia non esistono specie di cui preoccuparsi, almeno per il momento. Quindi un avvistamento non deve risultare motivo di fuga a gambe levate. Tuttavia, per colpa dell’uomo, anche se involontariamente, possono giungere nel nostro Paese scorpioni veramente pericolosi. Come la vicenda che ha come protagonista la specie tropicale Parabuthus granulatus. Scopriamo meglio quanto segue….

10 agosto del 2007 nell’aeroporto della Malpensa, camminavano indisturbati 3 esemplari di Parabuthus granulatus. Tutto questo nel deposito cargo dell’aeroporto. Naturalmente questi animali avranno utilizzato come mezzo di trasporto i carichi di legna arrivati da viaggi extraeuropei.

Tale vicenda non può passare inosservata visto che questo genere di scorpione è mortale per l’uomo, sopratutto se non viene impiegato l’antidoto e udite udite il nostro Paese non possiede l’antidoto giusto per fronteggiare la tossina.

Ciclo vitale

Gli scorpioni sono affascinanti in qualunque momento, anche quando si accoppiano. Infatti conducono una sorta di danza di corteggiamento in questa fase specifica. In base alla specie può cambiare. La gravidanza è lunga in questi animali, possono occorrere anche 18 mesi pensate.

Dal momento che nascono i piccoli di scorpione, questi sono protetti dalla madre. Infatti rimangono al sicuro sulla sua schiena, questo almeno fino al momento della prima muta. Uno scorpione femmina può avere fino a 35 piccoli. Gli scorpioni si nutrono di altri scorpioni e non solo. Possiamo trovare nel loro “menù”: ragni, formiche, invertebrati…. Si possono definire predatori notturni.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *